sabato 24 ottobre 2009

Super-Kamiokande




...il problema della stabilità della materia barionica è di rilevante importanza in quanto direttamente connesso con la comprensione dell'evoluzione e dello stato attuale dell'Universo. Per spiegare l'attuale sproporzione della quantità di materia ordinaria rispetto all'antimateria presente nell'universo, nel corso della fase iniziale di evoluzione deve essersi verificato uno straordinario fenomeno di violazione del numero barionico, durante il quale l'energia iniziale si è trasformata in materia barionica. In base a molteplici e indipendenti considerazioni si può ipotizzare che tale materia non possa sopravvivere nel tempo in modo indeterminato. Si deve presupporre pertanto che il protone (ed il neutrone), su adeguata scala temporale, sia destinato a decadere. La vita media del nucleone, tN, è rappresentativa della scala di massa del mediatore dell'interazione responsabile del decadimento. Se la massa di tale mediatore è dell'ordine del TeV, come previsto dalle recenti teorie di Grande Unificazione basate sull'estensione Super-Simmetrica del Modello Standard (SUSY-GUT), la vita media del protone risulta essere dell'ordine di tN = 1032-1035 anni...

Nessun commento:

Posta un commento