sabato 15 ottobre 2011

Supernova



“Sono sempre più convinto che la democrazia sia soltanto una trappola inventata dalla borghesia per governare in eterno il sistema. Bisognerà buttare tutto all’aria. Senza tanti complimenti o discorsi. Le libertà individuali sono illusioni e chimere. A cosa ti serve essere libero di dire quello che pensi se hai un salario di merda e vivi come un cane? Dici la tua, godi delle libertà cosiddette fondamentali della pseudodemocrazia ma la tua vita fa schifo. Si sono fatte rivoluzioni e guerre. Si sono rovesciati governi. Niente cambia. I ricchi rimangono ricchi e i poveri sono sempre poveri. Gli sfruttati sono sempre gli stessi. La sola libertà che si deve dare ai cittadini è la libertà economica. Bisogna tornare al fondamentale: «Da ciascuno secondo le sue capacità, a ciascuno secondo i suoi bisogni». Più che mai, il solo vero potere è economico, ed è questo che occorre riprendere. Non sarà fatto con le buone ma con la forza. Tanto peggio se occorrerà, di nuovo, far fuori chi detiene il vecchio ordine. Fino a quando non si sarà fatta una nuova rivoluzione e non si saranno ghigliottinati coloro che hanno requisito il potere economico, non si sarà fatto altro che chiacchierare. Le elezioni sono soltanto trappole per gonzi.”

Jean-Michel Guenassia, Il club degli incorreggibili ottimisti, Salani Editore 

Nessun commento:

Posta un commento